Osteoporosi: non solo un problema per vecchi

Campagna di sensibilizzazione e concorso sulla prevenzione dell’Osteoporosi e i rischi dell’anoressia

Si è conclusa la seconda edizione della Campagna “Osteoporosi: un problema non solo per vecchi” volta a sensibilizzare sul problema dell’osteoporosi e su come poter prevenire la malattia a partire dall’adolescenza.

La campagna rivolta ai ragazzi delle Scuole Secondarie di Secondo Grado con lo scopo di sensibilizzare sull’importanza della formazione delle ossa e sulla possibilità di prevenire l’osteoporosi. È stata supportata da un video postato sul sito della Fondazione e prevedeva un concorso a premi per classi con la presentazione di un saggio sul tema dell’osteoporosi.

Gli elaborati sono stati valutati da una giuria presieduta dalla Presidente della Fondazione per l’Osteoporosi Piemonte o.n.l.u.s., Cav. del Lavoro Claudia Matta, e il 24 maggio 2016, presso l’aula Magna del Liceo “Gioberti” di Torino, si è svolta la premiazione dei 3 lavori giudicati migliori.

Il progetto “Osteoporosi: non solo un problema per vecchi”, è stato realizzato dalla Fondazione per l’Osteoporosi Piemonte o.n.l.u.s. con la collaborazione della Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo, con il contributo della Clinica Fornaca, dell’Associazione PR.A.TO e del Rotary, e ha avuto il patrocinio della Regione Piemonte.

La Campagna è stata progettata e realizzata dal Consigliere e Membro del Comitato Tecnico Scientifico della Fondazione per l’Osteoporosi Piemonte o.n.l.u.s., prof. Carlo Campagnoli.

La mattina del 24 maggio le classi vincitrici sono state accolte dalla Presidente, dalla Vice Preside e da alcuni Professori del Liceo Gioberti, dal prof. Carlo Carmpagnoli, ideatore del Progetto, con la collaborazione delle D.sse Simona Ambroggio (ginecologa) e Alessandra Mallarino (nutrizionista).

foto1

 

Dopo i saluti e i ringraziamenti a chi ha sostenuto l’iniziativa e ha partecipato alla premiazione, il prof. Campagnoli ha parlato di osteoporosi nelle adolescenti come conseguenza di carenze alimentari. Sono stati presentati i saggi vincitori e si sono poi illustrati i risultati dei dati raccolti attraverso i questionari sulle abitudini alimentari dei ragazzi.

Infine si è passati alla premiazione:

primo premio agli alunni della 4Adell’Istituto Sobrero di Casale Monferrato, che hanno presentato un video con una serie di interviste preliminari sulla percezione del problema osteoporosi nei ragazzi; un ampio dossier che ha affrontato tutti i temi relativi all’osteoporosi e alla sua prevenzione, anche e soprattutto nell’età giovanile;

secondo premio al video della classe 3A dell’Istituto Lanino di Vercelli che analizza il tema dell’osteoporosi dal punto di vista scientifico;

terzo premio alle classi 4A e 4B del Liceo Scientifico Baldessano Roccati di Carmagnola, che hanno presentato dodici serie di diapositive che affrontano in modo completo i vari aspetti biologici e clinici dell’osteoporosi nelle differenti fasce d’età.

foto2

foto3